5 luoghi da visitare a Rimini in sella ad una bicicletta

Rimini è spesso associata all’estate e al mare, ma è anche una città d’arte con 22 secoli di storia. Se volete alzarvi dal lettino e scoprire questa fantastica città romana in sella ad una bici, ti dico 5 cose imperdibili da vedere in una giornata!

3, 2, 1… in bici!

Partite da Piazzale Boscovich.

Potrete annusare il profumo di salsedine, ammirare la gigantesca Ruota panoramica che taglia il lungomare riminese e vedere le numerose barche ormeggiate in fila nel Porto Canale.

1° tappa : Ponte Tiberio e Piazza dell’acqua

La prima tappa per scoprire Rimini in bici è il famoso Ponte di Tiberio.

Costruito interamente in pietra d’Istria e perfetto esempio di sintesi tra funzionalità ed intento celebrativo, la prima pietra del ponte di Augusto e Tiberio fu posata sotto il dominio dell’imperatore Augusto, per poi essere terminato dal suo successore.
Grazie alla costruzione di questa imponente opera, Rimini divenne un’importante crocevia dell’Italia Romana. Da qui ha avuto inizio la famosa via Emilia, che collega Piacenza attraversando la vasta Pianura Padana.

Passate Ponte Tiberio, svoltate alla vostra sinistra ed entrate nella nuova Piazza sull’acqua.

Parcheggiate la bici per un attimo, sedetevi sul prato e ammirate la solidità e la maestosità del ponte di pietra che si riflette nelle torbide acque dell’antico fiume Marecchia.

Accanto alla piazza, il nuovo Parco Archeologico “Le pietra raccontano “ vi porterà alla scoperta della sua lunga storia custodendo gelosamente le sue 155 pietre.

Curiosità : nel parapetto la pietra è scheggiata da due tacche che ricordano due impronte simili a piedi caprini. Ciò ha fatto sì che venisse soprannominato “il Ponte del Diavolo”. Nasce da qui la leggenda per cui Tiberio, stanco dopo 7 anni di tentativi di costruzione, chiese aiuto al Diavolo per renderlo solido ed indistruttibile.

Il diavolo accettò, ma pretese di prendere la prima anima che avesse attraversato il ponte. L’imperatore fu costretto ad accettare, ma fece passare per primo un cane. Il Diavolo, furioso per l’inganno tesogli dal regnante, cominciò a saltare per distruggere l’opera, ma non ci riuscì.

2° tappa : Borgo san Giuliano

Attraversato Ponte Tiberio, vi troverete a scoprire la bellezza di Borgo San Giuliano, il più quartiere più caratteristico di Rimini.

vicolo di borgo san giuliano rimini

Antico borgo di pescatori e di gente di mare, ha subito negli anni un graduale spopolamento e trasformazione, ma un grande progetto di rivalorizzazione, lo ha riportato all’odierna vivacità.
Passeggiare e perdersi tra i suoi vicoli, vi farà dimenticare la Rimini frenetica e cittadina, per trasportarvi in in una Rimini diversa, immersa in un’atmosfera onirica e senza tempo.

murales borgo san giuliano riminiNon perdete l’occasione di scoprire i murales con un vera e propria ’caccia al tesoro’. Sulle facciate delle case basse e colorate, troverete una valigia, un riflesso della rimini romana con ponte, arco e un centuriore.

Dietro un angolo difficile da scovare, troverete Fellini immerso tra i suoi personaggi, come se uscissero dalla sua immaginazione, una donna della bell’epoque elegante e raffinata nel suo vestito rosso rubino e una meridiana simbolo del tempo che passa.

Non  vi resta che andare a vedere con i vostri occhi.

I temi dei dipinti sono legati a Federico Fellini e ai suoi film. Il noto regista italiano che non ha mai abitato qui, come invece spesso erroneamente si pensa, ammirava questo posto tanto da prenderne ispirazione. Attraverso i murales che, a loro volta richiamano scene dei film felliniani, San Giuliano vuole rendere omaggio alla grandiosità artistica del regista riminese.

murales fellini rimini

San Giuliano è il luogo ideale per un aperitivo o una cenetta romantica in uno dei tanti ristoranti o bar, lontani dal caos e immersi nella tranquillità.

Curiosità : all’ingresso di molte porte, noterete delle piastrelle su cui è disegnato una barca in mezzo al mare oppure una carrozza con il suo cavallo e un nome.

E’ un censimento di tutti i marinai del borgo o dei fiaccherai e più esattamente segnano le case dove hanno abitato. I fiaccherai erano i proprietari e i conducenti di carrozze pubbliche trainate da un cavallo, usate per il trasporto di persone.

3° Tappa : Lungofiume degli artisti

La terza tappa del tour riminese in bicicletta, ci porta a San Giuliano Mare, che si trova tra il porto e la foce del fiume Marecchia,
Arrivati alla pista ciclabile di Piazza della Balena, sul mare, scendete dalla bicicletta per ammirare il Lungofiume degli artisti che si snoda fino a via Coletti.

Lungofiume degli Artisti murales Rimini

É un percorso decorato da coloratissimi murales che narrano storie di vita passata, di personaggi legati al mare e della vita turistica che ha caratterizzato Rimini negli anni d’oro. Proverbi, poesie o frasi dialettali accompagnano molto pitture. Un’imperdibile galleria a cielo aperto firmata da poeti e artisti riminesi.

trabocchi rimini

Alla vostra destra, troverete i trabocchi, tipiche casette a palafitta usate dai pescatori per gettare le loro reti nelle acqua del fiume.

Curiosità : subito prima del ponte sul Marecchia, verso via Coletti, se guardate verso il basso, potrete notare un’opera verdognola eretta su un pavimento di cemento. A prima vista avrete un senso di spaesamento, ogni pezzo sembra assemblato insieme agli altri in modo informe. In verità quelle lastre verdi hanno un significato ben preciso.

Opera Krzysztof Bednarski Fellini

Grazie al gioco di luci ed ombre creato dalle forme metalliche e dalla luce del sole, a precise ore del giorno, la sagoma che si riflette sul cemento, delinea la figura di Federico Fellini con il suo inseparabile cappello.
L’opera è stata sapientemente realizzata dall’artista polacco Krzysztof Bednarski, amico dello sceneggiatore.

Curiostà 2.0 da veri instagrammer : Fate una piccola deviazione dall’itinerario e fermatevi davanti alla casa più strana di Rimini : esternamente è tutta rivestita da migliaia di conchiglie. Si trova in Via del Fante, San Giuliano a Mare.

4° Tappa : Arco di Augusto

Insieme al Ponte di Tiberio, oltre ad essere il simbolo più antico della Rimini romana, è anche il più antico arco trionfale di tutta l’Italia Settentrionale. Si trova in centro storico, all’estremità di Corso d’Augusto che collega i due monumenti. Costruito in pietra d’Istria nel 27 a.c. dall’imperatore Augusto per celebrare la Pax Augustea, apre l’ingresso alla città per chi proviene dalla Flaminia, collegando la capitale Roma alla città romagnola.

arco di augusto rimini

La pietra è scalfita per raffigurare numerosi simboli : a fianco dei capitelli, sono presenti le quattro divinità (Giove, Nettuno, Apollo, Minerva) e su entrambe le facciate, sono scalfite due teste di bue, che simboleggiano la qualità della colonia romana di Rimini.

5° Tappa : Lungomare ciclabile e Belvedere di Piazzale Kennedy

Negli ultimi anni, l’amministrazione comunale di Rimini e i suoi giovani stanno lavorando e investendo denaro per disegnare il suo futuro in un’ottica green.
Da poco tempo, una parte del lungomare é inaccessibile alle auto e, nei prossimi anni, saranno completati i lavori per renderlo interamente pedonale e ciclabile. La città romagnola infatti sta puntando tutto sulla mobilità sostenibile, partendo dalla sicurezza degli utenti deboli della strada.

pista ciclabile lungomare di rimini

Dall’Arco di Augusto, percorrete Parco Alcide Cervi, Parco Maria Callas e Parco Renzi Madre Elisabetta per raggiungere Piazzale Kennedy.

Curiosità : Il Belvedere di Rimini, da poco terminato, è il simbolo della rinascita. Qui prima sorgeva il vecchio scarico fognario della città, dove le falde venivano riversate in mare.
Grazie a quest’imponente opera, la rete fognaria è stata deviata per evitare lo scarico in mare e il conseguente inquinamento ambientale.

Noleggio bici

Per il noleggio della bicicletta (muscolare o elettrica), ti puoi affidare ai bravissimi ragazzi di Rimini Bike Park che con professionalità e convenienza ti consiglieranno al meglio in base alle tue esigenze.

Ti aspettano davanti alla stazione.

Buon viaggio in bicicletta viaggiatori!